Comune di Catanzaro

PRESENTATO QUESTA MATTINA A PALAZZO DE NOBILI IL NUOVO SISTEMA DI RACCOLTA RIFIUTI

RACCOLTA DIFFERENZIATA “PORTA A PORTA”/ PRESENTATO QUESTA MATTINA A PALAZZO DE NOBILI IL NUOVO SISTEMA DI RACCOLTA RIFIUTI CHE PRENDERA’ IL VIA A META’ GENNAIO NEL CENTRO STORICO/ IL SINDACO SERGIO ABRAMO: “SIAMO ALLA VIGILIA DI UNA VERA E PROPRIA SVOLTA CHE CAMBIERA’ LE ABITUDINI DI TUTTI NOI PER SEMPRE”

“Siamo alla vigilia di una vera e propria svolta che cambierà le nostre abitudini per sempre, procurando innumerevoli benefici a noi, ai nostri figli e all’ambiente in cui viviamo”. Con queste parole il sindaco Sergio Abramo ha dato avvio alla conferenza stampa di presentazione del nuovo servizio di raccolta dei rifiuti, svoltasi questa mattina nella sala consiglio di Palazzo De Nobili. Ad affiancare il primo cittadino, vi erano Stefano Ciafani neo direttore nazionale di Legambiente insieme ad Andrea Dominijanni vicepresidente regionale; Marco Vasienti, amministratore unico Sieco; Maria Rosaria Mangiatordi, responsabile Sieco; Fabio Costarella, responsabile dell’Area progetti territoriali speciali per Conai; Massimo Santucci, amministratore Achab Med.

L’esordio vero e proprio della raccolta differenziata “porta a porta”, com’è stato spiegato nel corso della conferenza, avverrà intorno alla metà del mese di gennaio nella zona del centro storico, quando sarà terminata la consegna a domicilio dei kit e saranno stati rimossi i cassonetti stradali.

“Andare incontro a un mondo migliore attraverso il “porta a porta” – ha affermato il sindaco Abramo – non è più solo una speranza dei cittadini. L’Amministrazione comunale è riuscita a rendere concreto quel passaggio che consentirà il recupero e il riutilizzo di un’enorme quantità di materiali – carta, plastica, vetro, alluminio, ferro, legno – evitando sprechi e riducendo costi e, quindi, tasse, consumi energetici ed impatti ambientali e consentendo l’allungamento della vita delle discariche”.

“Non ho dubbi – ha proseguito il primo cittadino – che gli unici attori che potranno portarci alla vittoria di questa importante e ambiziosa sfida sono i cittadini. Così come avrete avuto modo di leggere nella lettera che ho inviato alle famiglie, è fondamentale, pur nella piena consapevolezza delle difficoltà che il nuovo sistema potrà comportare, la collaborazione e la disponibilità di tutti. Saremo noi, che con la nostra attenzione, il nostro senso civico e la nostra responsabilità, determineremo la vittoria o meno di una scommessa che, se vinta, regalerà alla nostra città risultati indiscutibilmente gratificanti. Conto sulla sensibilità, sull’adesione e sulla condivisione delle finalità da parte di tutti i nostri cittadini. Sono sicuro che insieme possiamo farcela”.

“Dopo le esperienze già concretizzate a Salerno, Andria e Cosenza anche Catanzaro si candida ad entrare nella rete dei Comuni ricicloni – ha detto il direttore nazionale di Legambiente Stefano Ciafani – da premiare a livello nazionale dalla nostra associazione. La storia di questo Paese dimostra che grazie alla volontà politica delle amministrazioni locali, anche al Sud è possibile praticare esperienze di economia circolare al centro della proposta di direttiva in discussione in Europa. Questo è il frutto anche del lavoro di sollecitazione e collaborazione messo in campo dalla nostra rete associativa, come dimostra anche l’esperienza preziosa di Legambiente Calabria con i suoi vertici da poco riconfermati”. “Un cambio di rotta necessario e non più procrastinabile per la città di Catanzaro – ha affermato il vicepresidente regionale Legambiente Andrea Dominijanni – che finalmente si avvia correttamente alla raccolta differenziata porta a porta. Un percorso virtuoso già intrapreso da molti Comuni calabresi che hanno dimostrato come, anche in poco tempo, sia possibile raggiungere risultati soddisfacenti. Saremo vigili al fianco dell’Amministrazione per ogni iniziativa di sensibilizzazione che vorrà realizzare”.

“Con l’imminente avvio del nuovo servizio porta a porta per la gestione dei rifiuti – ha commentato Fabio Costarella, responsabile dell’Area progetti speciali di Conai – si riafferma l’impegno di Conai nel promuovere lo sviluppo della raccolta differenziata nelle regioni del Sud in ritardo rispetto agli obiettivi di legge. Tale intervento permetterà di avviare a riciclo i rifiuti di imballaggio così differenziati e consentirà all’Amministrazione comunale di Catanzaro di beneficiare dei relativi corrispettivi previsti dall’Accordo Quadro Anci-Conai, che saranno tanto maggiori quanto qualitativamente elevata si dimostrerà la raccolta differenziata. Va inoltre ricordato che il progetto avviato da Conai riguarda l’ambito di Catanzaro e Gimigliano e si concretizza anche attraverso un supporto economico per la realizzazione delle indispensabili attività di comunicazione necessarie ad informare correttamente i cittadini in merito al nuovo sistema di gestione dei rifiuti urbani”.

Di massima assistenza ai cittadini, al fine di ottenere dei grandi risultati non solo in termini di raccolta differenziata ma anche di decoro urbano e di qualità ambientale, ha parlato Marco Vasienti.

“La nostra azienda – ha evidenziato l’amministratore unico della Sieco -, si impegna ad attuare tutti i servizi previsti nel capitolato, nel pieno rispetto della carta dei servizi della qualità ambientale. E’ importante puntare sull’incremento del benessere e della qualità della vita delle famiglie e delle attività commerciali della città di Catanzaro. Il nuovo sistema di raccolta permetterà un monitoraggio del servizio mediante il rilevamento dei conferimenti di ogni utenza. Sarà, così, possibile premiare i cittadini più virtuosi mettendo in atto il principio sancito dalla comunità europea di “chi inquina paga”.

“La pluralità di canali e strumenti previsti – ha sottolineato infine l’amministratore di Achab Med, Massimo Santucci – garantisce alla campagna di comunicazione credibilità ed efficacia e speriamo possa trasmettere alle famiglie il messaggio che la raccolta differenziata è davvero un gesto semplice che fa bene all’ambiente e alla propria città”.